X
Skimbu è stato abbandonato, ma è stato sostituito da due grandi progetti: visita ora Tasc.it e Abits.it!

Adobe Story: dallo script allo schermo

Pubblicato da il giorno 11 agosto 2010

closeQuesto articolo è stato pubblicato 3 anni 8 mesi 6 giorni tempo fa e potrebbe contenere informazioni non più valide.

Tra le grandi novità che trovate nella Creative Suite 5 presentata da Adobe c’è sicuramente il CS Live che permette l’integrazione di diversi servizi consentendo anche la condivisione online del  lavoro tra i membri di un team creativo. Spunta tra questi servizi Adobe Story. Che cos’è? Ve lo spiego dopo il salto.

Che cos’è Adobe Story?

Adobe Story non è altro che un editor on-line di copioni che ha il vantaggio di essere letto, scritto e aggiustato da tutti coloro che lavorano ad una stessa produzione con Premiere Pro CS5.

Per potervi accedere è necessario registrarsi per creare il proprio account CS Live. Potete scegliere se farvi un account solo per Adobe Story oppure se per tutti i servizi offerti da Adobe. Vi consiglio vivamente la seconda opzione.

Al primo accesso vi troverete davanti ad una pagina che vi offre la possibilità di vedere dei tutorial, di iniziare subito con la creazione di qualche script e persino di scaricare una versione desktop di Adobe Story nel caso voleste lavorare offline.

Come funziona e cosa fa

Ora vi chiederete: alla pratica, che ci facciamo con Story? Se fino a ieri si utilizzava Word per scrivere una sceneggiatura (professionale o amatoriale), oggi lo fate con Story che vi aiuterà a gestire tutto lo sviluppo della storia.

Potrete inserire le biografie dei personaggi, gli oggetti utilizzati sul set, il minutaggio delle scene, i dialoghi e qualsiasi altra cosa possa servire per creare un film in piena regola.

Una volta che avrete completato il vostro script potrete condividerlo con i vostri collaboratori che saranno liberi di apportare modifiche o inviare i loro feedback.

L’integrazione con Premiere Pro CS5

Quello che rende rivoluzionario Adobe Story è l’integrazione con Premiere Pro. Insieme rappresentano il futuro del cinema dato che con le loro potenzialità possono benissimo montare un film degno di ogni sala cinematografica.

Supponiamo che avete il vostro copione completo scritto su Adobe Story e vogliate passare alla riprese delle scene. Nessun problema! Acquisite il materiale su Premiere Pro e importate il copione da Story sotto forma di metadati che verranno interpretati da Premiere (grazie ad Adobe OnLocation). Che vuol dire? Il software si ricorderà per ogni scena e ogni fotogramma del filmato chi interpreta quale parte, dove, con quali oggetti presenti nella ripresa e per quanto tempo.

Senza contare la possibilità di trasformare i dialoghi in altrettanti sottotitoli che viene migliorata proprio grazie a Story.

E se i dialoghi li abbiamo già creati con Adobe Story possiamo addirittura ritrovare una scena cercando la battuta nell’apposito campo di Premiere Pro (la classica funzione Trova del menu Modifica).

Ditemi voi se questo non è il futuro della cinematografia…

, 350 articoli pubblicati

24 anni, amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice all'occorrenza. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia. Editor e podcaster su Skimbu.it, autrice per Androidworld.it.

Visita il sito web di questo autore

Condividi l'articolo!

  • L

    A questo punto l’unica cosa da mettere è la creatività e… ahimè, il budget :grin:
    Un ottimo articolo per un programma davvero magico. Grazie!

  • Annalisa

    Ciao posso chiederti se si puo utilizzare adobe story su android?

    Grazie mille

    Bellissimo articolo