X
Skimbu è stato abbandonato, ma è stato sostituito da Tasc.it!

JV16PowerTools 2011: interfaccia semplice e tool potenti

Pubblicato da il giorno 16 agosto 2011

closeQuesto articolo è stato pubblicato 3 anni 17 giorni tempo fa e potrebbe contenere informazioni non più valide.

Di programmi per la manutenzione del pc ce ne sono tanti. C’è chi preferisce un semplice ma efficace CCleaner e chi invece punta a software a pagamento come TuneUp Utilities, che permette di fare un gran numero di cose ad un prezzo nemmeno troppo eccessivo ($ 49.95). Se poi cercate un software specifico per la pulizia del registro vi consiglio Eusing Free Registry Cleaner che sul mio computer ha fatto sempre un gran lavoro. Nel caso però cerchiate qualcosa di semplice, con strumenti potenti e più economico di TuneUp, allora quello che fa al caso vostro è JV16 PowerTools. L’ho scoperto soltanto recentemente ma sono rimasto subito piacevolmente colpito.

Informazioni

JV16 PowerTools 2011 è una suite della Macecraft Software che vi permette di svolgere operazioni di manutezione e ottimizzazione del pc. Gli strumenti disponibili in questa suite sono veramente tanti, dal tool per la pulizia del registro fino al software uninstaller, dal recupero di file al gestore di servizi. Insomma, veramente tutto ciò di cui avete bisogno per mantenere il vostro computer in forma.

Il software è disponibile sia nella versione a 32 che a 64 bit, tra cui non sarete voi a scegliere: JV16 PowerTools deciderà da solo, al momento dell’installazione, quale versione è adatta al vostro sistema operativo.

Come dicevo nell’introduzione, questo programma è più economico di TuneUp poichè costa $ 29.95, ossia 20 dollari in meno della più nota suite. Naturalmente il prezzo è riferito ad una licenza per uso personale e quindi aumenta nel caso lo compriate per uso commerciale e/o per più di un computer.

Oltre al software, è possibile acquistare anche un pacchetto supplementare: il VIP Package o il Platinum VIP Package. Le differenze e i vantaggi offerti li potete trovare nell’immagine qui sotto.

Prima di decidere se acquistare o meno il software potete provare la versione di prova, che dura ben 60 giorni, permettendovi di valutare in tutta tranquillità se JV16 PowerTools è il software che fa per voi oppure no.

JV16 PowerTools

Dopo aver installato il software e averlo avviato, ci troviamo di fronte ad un’interfaccia semplice e molto chiara, caratteristica fondamentale se si vuole rendere il software appetibile anche per coloro che non sono esperti. Proprio per aiutare gli utenti meno abituati all’utilizzo di questi software, JV16 PowerTools consente di scegliere tra la versione Semplice dell’interfaccia e quella Avanzata, che comunque non differiscono molto tra loro.

Per i fini di questo articolo userò quella più avanzata in modo da mostrarvi tutti gli strumenti disponibili.

Per i più “niubbi” tra gli utenti, la Pagina Principale del software potrebbe già essere di per sè sufficiente alla manutenzione del sistema e infatti troviamo gli strumenti Pulisci e sistema il mio computer e Velocizza il mio computer che sono quelli che fanno la maggior parte del lavore. Da qui possiamo anche rimuovere programmi,  controllare quali si avviano automaticamente all’accensione di Windows e infine verificare la sicurezza dei file che scarichiamo.

Una delle caratteristiche che più apprezzo di questo programma è che al momento di avviare gli strumenti di manutenzione, ti apre una finestra nella quale è possibile scegliere il livello di sicurezza, decidere se escludere qualcosa e selezionare o meno diverse altre opzioni. Ogni ottimizzazione del sistema quindi può essere personalizzata in modo diverso ogni volta permettendo agli utenti più esperti di avere un certo grado di controllo sulle operazioni che JV16 andrà a svolgere.

Ma passiamo agli altri strumenti, su cui non voglio dilungarmi per evitare di annoiarvi con descrizioni ovvie.

Nella sezione Strumenti Registro, abbiamo:

  • Gestione registro
  • Trova nel registro
  • Sostituisci nel registro
  • Pulitore registro
  • Compatta registro
  • Informazioni registro
  • Monitoraggio registro

Molti di questi strumenti sono una rarità per programmi di questo tipo. Ad esempio, Compatta registro è un tool che non ho mai incontrato precedentemente e che serve a ridurre la quantità di memoria necessaria per immagazzinarlo.

Naturalmente se non sapete a cosa serve un certo strumento, vi basterà mettergli sopra il cursore del mouse per avere una breve ma chiara spiegazione.

In Strumenti File troviamo tutto ciò che ci serve per recuperare, trovare, organizzare file e via dicendo; nella sezione Strumenti Sistema invece possiamo gestire i programmi e i servizi, rimuovere i collegamenti danneggiati e ottimizzare il sistema.

Infine abbiamo Strumenti Privacy da cui possiamo cancellare la cronologia e pulire il disco e il sistema.

Ci rimangono 3 voci che non fanno parte dei tools compresi nel software. Cronologia Azioni contiene tutto ciò che abbiamo fatto con il software da quando l’abbiamo installato mentre Backup è una delle funzioni più comode di tutto il software. Da qui infatti accediamo ai backup che JV16 ci permette di fare ogni volta che andiamo a modificare qualcosa. In questo modo se qualcosa andasse male, non dovremo fare altro che ripristinare il pc allo stato precendente alla manutenzione.

Il menu delle Impostazioni merita uno sguardo più attento. È diviso in schede che permettono di settare il software in modo da adattarlo alle esigenze di ciascun utente. Prima di tutto abbiamo Interfaccia base, dove stabiliamo se vogliamo la versione Semplice o Avanzata e nella quale possiamo scegliere il font da utilizzare, e Interfaccia avanzata, dove troviamo una serie di opzioni riguardanti per lo più il comportamento delle finestre.

Installazione, come vedete nello screenshot qua sopra, permette di decidere quali cartelle utilizzare, mentre in Avanzate si possono scegliere il formato della data e il visualizzatore file predefinito, oltre che trovare la lista delle esclusioni.

La scheda Sicurezza serve per decidere se e quando chiedere la password all’utente, quella dei Backup permette di impostarne le regole e quella per l’ Eliminazione sicura dei file consente di decidere come effettuare la procedura.

Infine abbiamo le Opzioni di rete, dove vi consiglio di selezionare la voce per l’utilizzo del serve Macecraft, le Abbreviazioni e le Preferenze di Saving.

Insomma, abbiamo un sacco di impostazioni che ci permettono di rendere JV16 un software a misura d’utente.

Conclusioni

JV16 PowerTools secondo me è un ottimo software, che grazie alle numerosi opzioni e alla semplice interfaccia si adatta facilmente a qualsiasi tipo d’utente.

Se acquistarlo o meno sarà una scelta vostra, ma io vi consiglio vivamente di sfruttare a pieno il periodo di prova perchè vi accorgerete della differenza.

, 350 articoli pubblicati

24 anni, amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice all'occorrenza. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia. Editor e podcaster su Skimbu.it, autrice per Androidworld.it.

Visita il sito web di questo autore

Condividi l'articolo!

  • http://melapolis.com/ Alex (MelaPolis.com)

    Ricordo la versione gratuita che circolava già anni fa, diciamo una decina di anni fa. Provo a dargli un’occhiata, al momento sto utilizzando TuneUp grazie ad una licenza che la sw house ha regalato sulla versione 2010 (solo in inglese). Ciao!

Seguici per leggere

Prima di vedere il contenuto che stai cercando seguici su Facebook per scoprire sempre grandi articoli riguardanti la tecnologia, la scienza, l'innovazione, la moda e le tendenze. Abbiamo una filosofia unica e giovane, e ci serve il tuo sostegno.

Se non hai Facebook seguici su Twitter!

Non ho Facebook ne Twitter o vi seguo già