X
Skimbu è stato abbandonato, ma è stato sostituito da Tasc.it!

Cosa guardo stasera? #33 – I diari della motocicletta

Pubblicato da il giorno 10 dicembre 2011

closeQuesto articolo è stato pubblicato 3 anni 11 giorni tempo fa e potrebbe contenere informazioni non più valide.


Ebbene si, dopo la commedia romantica vi propongo tutt’altro genere. I diari della motocicletta è un film biografico, avventuroso e drammatico. Di cosa parla? Delle avventure del giovane Ernesto “Che” Guevara, prima che diventasse il rivoluzionario che tutto il mondo conosce.

Informazioni e trama

I diari della motocicletta è un film del 2004 diretto da Walter Salles, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico brasiliano, e interpretato principalmente da Gael García Bernal (protagonista anche de La mala educación), che veste i panni del Che, e da Rodrigo De la Serna, nel ruolo dell’amico di Ernesto, Alberto Granado. Come cita l’introduzione del film:

Non è questo il racconto di gesta impressionanti. È un segmento di due vite, raccontato nel momento in cui hanno percorso, insieme, un determinato tratto, con la stessa identità di aspirazioni e sogni.

I diari della motocicletta racconta infatti il viaggio intrapreso da Ernesto Guevara, allora studente di medicina, e Alberto Granado, biochimico, attraverso l’America Latina in sella alla Poderosa, una Norton 500 M18 del ’39. Il lungometraggio ci permette di scoprire, almeno in parte, come siano maturate in Ernesto le sue convinzioni politiche e, allo stesso tempo, ci porta alla scoperta di un continente che non conosciamo. Non voglio spoilerarvi le tappe del viaggio, perchè ritengo che questo film debba essere visto senza aspettative, preconcetti o vaghe idee di come si possa svolgere. Non va nemmeno guardato con occhio politico. I diari della motocicletta racconta la nascita del mito rivoluzionario che è Che Guevara, ma prima di tutto racconta una società, un periodo storico, una civiltà, accompagnando il tutto con una regia ottima, una colonna sonora che si sposa perfettamente con il mood del film e una fotografia che mostra paesaggi mozzafiato.

Ti piacerà se:

  • ti interessa conoscere le origini di un mito
  • vuoi scoprire la bellezza e la cultura dell’America del Sud
  • vuoi un film capace di farti riflettere
  • riesci ad abbandonare le tue convinzioni politiche per goderti questo lungometraggio

, 350 articoli pubblicati

24 anni, amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice all'occorrenza. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia. Editor e podcaster su Skimbu.it, autrice per Androidworld.it.

Visita il sito web di questo autore

Condividi l'articolo!

Seguici per leggere

Prima di vedere il contenuto che stai cercando seguici su Facebook per scoprire sempre grandi articoli riguardanti la tecnologia, la scienza, l'innovazione, la moda e le tendenze. Abbiamo una filosofia unica e giovane, e ci serve il tuo sostegno.

Se non hai Facebook seguici su Twitter!

Non ho Facebook ne Twitter o vi seguo già