X
Skimbu è stato abbandonato, ma è stato sostituito da Tasc.it!

Cosa guardo stasera? #37 – Basta che funzioni

Pubblicato da il giorno 7 gennaio 2012

closeQuesto articolo è stato pubblicato 2 anni 10 mesi 21 giorni tempo fa e potrebbe contenere informazioni non più valide.

Si, ancora Woody Allen. No, non sto per proporvi una banalissima commedia romantica. Basta che funzioni non è un semplice film perchè in realtà racchiude una filosofia di vita, valida a tutte le età, per entrambi i sessi e per tutte le culture. Ma procediamo con ordine.

Informazioni e trama

Come vi ho già detto poco sopra, Basta che funzioni è un film del 2009 scritto e diretto da quel genio di Woody Allen, che ha deciso di usare come protagonista un suo alter-ego, interpretato da Larry David.

Il lungometraggio è ambientato a New York e racconta la storia di Boris  Yellnikoff, un fisico di mezza età di fama internazionale e un tempo candidato al premio Nobel. Dopo aver tentato il suicidio ed aver divorziato dalla moglie, Boris cerca di allontanarsi da tutte le persone che non considera al suo stesso livello, finché non si imbatte in Melodie, una ragazza del Mississipi scappata a New York. Non vi svelo altro perché questo film è una continua sorpresa e non voglio spoilerarvene nessuna.

A mio avviso Basta che funzioni non ha ricevuto l’attenzione che merita, finendo con l’essere classificato come una delle tante commedie in circolazione. In realtà non è così, perchè, come ho scritto nell’introduzione, questo film contiene una filosofia di vita, un modo di pensare che si rivela essere adatto a qualsiasi persona: basta che funzioni. Non importa per quanto e non importa come, l’importante è che un rapporto funzioni. Tutto il resto è trascurabile. È il modo di Allen di farci capire che la vita è troppo breve per valutare tutti i pro e i contro e le conseguenze; se qualcosa funziona, vale la pena di essere vissuto senza farsi troppo domande.

Al di là della trama e del messaggio del film, ho adorato i personaggi. Tutti. Si va da Boris, razionale e cinico, a Melodie, ingenua e un po’ ignorante, passando per i genitori di lei e per i peculiari amici di lui. Ogni singolo personaggio ha qualcosa da dire e un modo tutto suo per dimostrare il credo che attraversa il film: basta che funzioni.

Ti piacerà se:

  • ami Woody Allen
  • non vuoi un commedia banale e scontata
  • adori i protagonisti geniali e cinici
  • ti incuriosisce la filosofia di questo film

, 350 articoli pubblicati

24 anni, amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice all'occorrenza. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia. Editor e podcaster su Skimbu.it, autrice per Androidworld.it.

Visita il sito web di questo autore

Condividi l'articolo!

Seguici per leggere

Prima di vedere il contenuto che stai cercando seguici su Facebook per scoprire sempre grandi articoli riguardanti la tecnologia, la scienza, l'innovazione, la moda e le tendenze. Abbiamo una filosofia unica e giovane, e ci serve il tuo sostegno.

Se non hai Facebook seguici su Twitter!

Non ho Facebook ne Twitter o vi seguo già