X
Skimbu è stato abbandonato, ma è stato sostituito da Tasc.it!

Tutto quello che devi e non devi sapere su Bilderberg

Pubblicato da il giorno 13 febbraio 2012

closeQuesto articolo è stato pubblicato 2 anni 10 mesi 7 giorni tempo fa e potrebbe contenere informazioni non più valide.

Nella sesta puntata del podcast mi avete sentito parlare per la prima volta, durante quella puntata ho parlato di Bilderberg e di come sia stato semplice mettere down il sito ufficiale. A parte questo, in questo articolo vorrei parlare di Bilderberg, che non è altro che l’incontro annuale di economisti, banchieri e “gente potente” più misterioso di sempre. Già, perché è un incontro privato, chiuso alla stampa che non ne parla quasi mai. È qualcosa di molto interessante, e ne scopriremo di più in questo articolo…

Cos’è Bilderberg

Hotel De Bilderberg in Olanda

Bilderberg è un incontro annuale con circa 150 partecipanti invitati tra banchieri, imprenditori, politici e altri personaggi molto influenti in campo economico. È considerato il più autorevole e importante incontro economico non pubblico, quindi non aperto alla stampa. È chiamato così in quanto la prima conferenza avvenne nel 1954 nell’hotel de Bilderberg in Olanda. L’incontro viene infatti organizzato solo in hotel e resort di lusso in tutto il mondo, anche se la maggior parte in Europa. Come ho detto prima, a questo incontro partecipano persone di spicco dell’economia mondiale, tra gli italiani segnaliamo Romano Prodi, Mario Monti, Franco Bernabè, fam. Agnelli ecc. Tra gli esponenti mondiali notiamo i nomi di David Rockefeller, Josef Ackermann, Marcus Agius e tanti altri, insomma, gente con pochi soldi.

La conferenza è presieduta da una commissione permanente, composta da vari personaggi di 18 nazioni differenti e da un presidente (l’attuale è Henri De Castries) che assieme alla commissione seleziona i partecipanti. La commissione e il presidente vengono rieletti ogni 4 anni. Negli ultimi tre anni ci sono state conferenza in Grecia (2009), Spagna (2010) e Svizzera (2011). L’ultimo appuntamento italiano fu nel 2004 a Stresa, in Piemonte.

Cosa c’è dietro Bilderberg: la presunta cospirazione

Finora abbiamo visto il gruppo più dal punto di vista enciclopedico, e a riguardo per approfondimenti visitate Wikipedia in italiano e in inglese. E fin qui sembra tutto normale, certo, la domanda sorge spontanea: “Come mai un incontro così importante non viene reso pubblico?”. E qui vi si apre un mondo di misteri. Già, perché la stampa ne parla quasi niente e le teorie sulla presunta cospirazione abbondano. Infatti girano molte voci riguardo i programmi di questa conferenza. Ufficialmente, come si legge da questa pagina, si parla spesso dei problemi che affliggono l’umanità, dunque povertà, Kyoto, inquinamento, protezionismo, sistemi totalitari, Iran, il permanente successo della Svizzera e chi più ne ha più ne metta. Questi sono i programmi, in teoria, dunque un incontro solo consultivo e informatico che non ha nessun potere decisionale, in teoria.

In pratica non si sa, perché nessuno ci dice veramente cosa accada là dentro. Chi parla di cospirazione afferma che il gruppo è organizzato per decidere le sorti dell’economia mondiale, in poche parole da quella conferenza escono decisioni del tipo “Facciamo cadere il governo XX oppure ammazziamo il leader africano dello stato XX”. O addirittura “Trasferiamo i nostri investimenti in Cina e abbandoniamo l’Europa”. Decisioni che, se prese dai membri di questo incontro possono veramente cambiare l’economia globale, e quindi cambiare, a lungo andare, i nostri stili di vita. C’è chi dice che le manovre finanziarie italiane di Tremonti e Monti siano state dettate dal gruppo Bilderberg.. Insomma di voci che girano ce ne sono.

A riguardo vorrei condividere quale link interessante, l’ultima notizia che ha fatto scalpore è certamente questa intervista su un quotidiano russo, tradotta da molti blog italiani, ecco la versione integrale (presa da qui):

“Il caso Strauss-Kahn dimostra quanto queste persone siano corrotte, mentalmente instabili, sature di vizi, vizi che vengono tenuti nascosti dagli ordini a cui appartengono. Alcuni di loro come Strauss-Kahn stuprano le donne, altri praticano il sado maso, altri ancora si dedicano alla pedofilia, molti si appassionano al satanismo.Quando andate in alcune banche potete vedere chiaramente questi simboli satanisti, come nella Banca dei Rothschild a Zurigo “.

“Hanno un nuovo piano per censurare Internet, perché Internet è ancora libero. Vogliono controllare e usare il terrorismo per creare il motivo. Potrebbero anche inventarsi qualcosa di orribile per avere una scusa”.

D: Può dirci qualcosa riguardo il suo coinvolgimento nel settore bancario svizzero?

A: Ho lavorato per le banche svizzere per molti anni. Fui designato come uno dei direttori di una delle più grandi banche svizzere. Durante il mio lavoro venni coinvolto nel pagamento, nel pagamento diretto in contanti di una persona che uccise il presidente di un paese straniero. Ero presente alla riunione in cui venne deciso di dare questi soldi in contanti all’assassino. Tale decisione mi ha riempito di rimorsi. Non fu l’unico caso grave, ma fù sicuramente il peggiore. Vennero inviate istruzioni di pagamento su ordine di un servizio segreto straniero, scritte a mano, con le disposizioni di pagare una certa somma ad una persona che aveva ucciso un leader di un paese straniero. E non fù l’unico caso. Abbiamo ricevuto numerose lettere scritte a mano, provenienti da servizi segreti stranieri, che davano l’ordine di pagamenti in contanti, da conti segreti, per finanziare rivoluzioni o per l’uccisione di persone. Posso confermare quello che John Perkins ha scritto nel suo libro “Confessioni di un Sicario Economico”. Esiste veramente un solo Sistema e le banche svizzere hanno le mani in pasta in esso.

D: Il libro di Perkins è stato tradotto ed è disponibile in russo. Ci può dire di quale banca si tratta e chi è il responsabile?

A: Era una delle prime 3 banche svizzere a quell’epoca il responsabile fù il presidente di un paese del terzo mondo. Non voglio però entrare nei dettagli, mi troverebbero facilmente se dicessi il nome del presidente e il nome della banca. Rischio la mia vita.

D: Non è possibile fare il nome di una persona di quella banca?

R: No non posso, ma vi posso assicurare che tutto ciò è accaduto. Eravamo in molti nella sala riunioni. Il responsabile del pagamento fisico del denaro è venuto da noi (dirigenti) e ci ha chiesto se gli fosse consentito il pagamento di una così grande somma di denaro in contanti. Uno dei direttori spiegò lui il caso e tutti gli altri acconsentirono a procedere.

D: Accaddero spesso cose del genere? I soldi erano una specie di fondi neri?

R: Sì. Questo era un fondo speciale gestito in un posto speciale nella banca dove arrivavano tutte le lettere in codice dall’estero. Le lettere più importanti venivano scritte a mano. Una volta decifrate, contenevano l’ordine di pagare una certa somma di denaro da conti per l’assassinio di persone, il finanziamento di rivoluzioni, il finanziamento di attentati e per il finanziamento di ogni tipo di partito. So per certo che alcune persone all’interno del gruppo Bilderberg erano coinvolti in questo genere di operazioni. Hanno dato l’ordine di uccidere.

D: Puoi dirci in quale anno o decade tutto questo è accaduto?

R: Preferisco non darvi l’anno preciso ma è stato negli anni 80.

D: Hai mai avuto problemi con questo lavoro?

R: Sì, un problema molto grande. La notte non riuscivo a dormire e dopo un po’ lasciai la banca. Diversi servizi segreti provenienti dall’estero, soprattutto di lingua inglese, diedero l’ordine di finanziare azioni illegali, compresa l’uccisione di persone attraverso le banche svizzere. Dovevamo pagare, sotto ordine di potenze straniere, per l’uccisione di persone che non seguirono gli ordini del Bilderberg o del FMI o della Banca Mondiale, per esempio.

D: Quella che stai facendo è una rivelazione molto importante. Perché senti il bisogno di dirlo qui e adesso?

R: Perché il prossimo Bilderberg meeting si farà in Svizzera. Perchè la situazione mondiale peggiora sempre di più. Infine perché le maggiori banche Svizzere sono coinvolte in attività non etiche. La maggior parte di queste operazioni sono al di fuori del bilancio. Non sono sottoposte a verifica e non prevedono tasse. Si parla di cifre con molti zeri. Somme enormi.

D: Si parla di miliardi?

A: Molto ma molto di più, si parla di triliardi, illegali, non sottoposti a controllo fiscale. Fondamentalmente si tratta di una rapina per tutti. Voglio dire le persone normali pagano le tasse e rispettando le leggi. Quello che sta accadendo qui è completamente contro i nostri valori svizzeri, come la neutralità, l’onestà e la buona fede. Negli incontri dove fui coinvolto, le discussioni erano completamente contro i nostri principi democratici. Vedete, la maggior parte degli amministratori delle banche svizzere non sono più locali, sono stranieri, soprattutto anglosassoni, sia americani che britannici, non rispettano la nostra neutralità, non rispettano i nostri valori, sono contro la nostra democrazia diretta, basta loro usare le nostre banche come mezzi per fini illegali. Utilizzano enormi quantità di denaro creato dal nulla e distruggono la nostra società e distruggono le persone in tutto il mondo solo per avidità. Cercano il potere e distruggono interi paesi, come Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda. Una persona come Josef Ackermann, che è un cittadino svizzero, è l’uomo di punta di una banca tedesca e usa il suo potere per avidità e non rispetta la gente comune. Ha un bel paio di casi legali in Germania e ora anche negli Stati Uniti. E’ un Bilderberger e non si preoccupa della Svizzera o di qualsiasi altro paese.

D: Stai dicendo che, alcune di queste persone che citi parteciperanno alla imminente riunione del Bilderberg a St. Moritz?

R: Sì.

D: Quindi i partecipanti sono attualmente in una posizione di potere?

R: Sì. Hanno enormi quantità di denaro disponibile e lo utilizzano per distruggere interi paesi. Distruggono la nostra industria e la ricostruiscono in Cina. Dall’altra parte hanno aperto le porte a tutti i prodotti cinesi in Europa. La popolazione attiva europea guadagna sempre meno. Il vero obiettivo è quello di distruggere l’Europa.

D: Pensa che la riunione del Bilderberg a St. Moritz abbia un valore simbolico? Perché nel 2009 erano in Grecia, nel 2010 in Spagna e guardi cosa è successo loro. Può significare che la Svizzera dovrà subire qualcosa di brutto?

R: Sì. La Svizzera, per loro, è uno dei paesi più importanti, perché vi sono immensi capitali. Si riuniscono in Svizzera anche perchè vogliono distruggere ciò che questa terra rappresenta. Capisca che è un ostacolo per loro, non essendo nella UE o nell’euro, non del tutto controllata da Bruxelles e così via. Per quanto riguarda i “valori” non sto parlando delle grandi banche svizzere, perchè non hanno più niente di svizzero, la maggior parte di esse sono guidate da americani. Sto parlando, invece, del vero spirito svizzero a cui la gente comune tiene.
Certo che l’incontro ha e ha avuto un valore simbolico. Il loro scopo è quello di essere una specie di club elitario esclusivo che gestisce tutto il potere, mentre quelli sotto di loro, appassiscono.

D: Pensa che lo scopo del Bilderberg sia quello di creare una sorta di dittatura globale, controllata dalle grandi imprese globali, dove non esisteranno più gli stati sovrani?

R: Sì, la Svizzera è l’unico posto in cui vige ancora la democrazia diretta e lo stato si trova nel mirino di questi gruppi elitari (proprio perchè non è completamente asservito ad essi). Utilizzano il ricatto del “too big to fail”, come nel caso di UBS per far aumentare il debito del nostro paese, proprio come hanno fatto con molti altri paesi. Quello che si deduce è che forse si vuole fare con la Svizzera quello che è stato fatto con l’Islanda, in cui sia banche che paese erano in bancarotta.

D: Anche l’UE è sotto queste influenze negative?

R: Certo. L’Unione europea è sotto la morsa del Bilderberg.

D: Come pensa che si potrebbe fermare questo piano?

R: Beh, questa è la ragione per cui mi rivolgo a voi. La verità. La verità è l’unica strada. Fare luce sulla situazione, esporli ai riflettori. A loro non piace molto essere al centro dell’attenzione. Dobbiamo creare trasparenza nel settore bancario e in tutti i livelli della società.

D: Quello che sta dicendo ora, è che c’è un lato sano del business delle banche svizzere, mentre ci sono delle “mele marce”, cioè alcune grosse banche che fanno cattivo uso del sistema finanziario, per portare a termine le loro attivitù illegali.

R: Sì. Le grandi banche formano il loro personale con i valori anglo-sassoni. Li formano ad essere avidi e spietati. Avidità e spietatezza che stanno distruggendo la Svizzera e tutti gli altri paesi europei e mondiali. Come paese abbiamo, se si guardano le banche piccole e medie, la maggior correttezza finanziaria al mondo. Sono le banche grandi che operano a livello mondiale che sono fonte di problemi. Esse non sono più svizzere e non si considerano tali.

D: Pensi che sia una buona cosa che la gente stia esponendo il Bilderberg e mostrando chi siano veramente i suoi componenti?

R: Il caso Strauss-Kahn dimostra quanto queste persone siano corrotte, mentalmente instabili, sature di vizi, vizi che vengono tenuti nascosti dagli ordini a cui appartengono. Alcuni di loro come Strauss-Kahn stuprano le donne, altri praticano il sado maso, altri ancora si dedicano alla pedofilia, molti si appassionano al satanismo. Quando andate in alcune banche potete vedere chiaramente questi simboli satanisti, come nella Banca dei Rothschild a Zurigo. Queste persone vengono controllate tramite il ricatto data la loro debolezza mentale. Devono seguire ordini o saranno svergognati pubblicamente, distrutti o addirittura uccisi.

D: Da quando Ackermann è nel comitato direttivo del Bilderberg, pensa che abbia preso delle decisioni importanti?

R: Sì. Ma ce ne sono molti altri, come Lagarde, che probabilmente sarà il prossimo capo del FMI, ed è anche un membro del Bilderberg, poi Sarkozy e Obama. Hanno un nuovo piano per censurare Internet, perché Internet è ancora libero. Vogliono controllare e usare il terrorismo per creare il motivo. Potrebbero anche inventarsi qualcosa di orribile per avere la scusa.

D: Quindi è questa la sua paura?

A: Non è solo paura, ne sono certo. Come ho detto, hanno dato l’ordine di uccidere, sono quindi in grado di compiere azioni terribili. Se avessero la sensazione che stanno per perdere il controllo, come nelle rivolte in Grecia e in Spagna, con l’Italia che probabilmente sarà la prossima, allora faranno un altro Gladio. Ero vicino alla rete Gladio. Come sapete istigarono il terrorismo pagandolo con soldi americani per controllare il sistema politico in Italia e in altri paesi europei. Per quanto riguarda l’assassinio di Aldo Moro, il pagamento è stato fatto attraverso lo stesso sistema come ti ho detto su.

D: Ackermann faceva parte di questo sistema di pagamenti?

A: (Sorriso) … E’ lei il giornalista. Guardì come la sua carriera è arrivata rapidamente alla cima.

D: Cosa pensa si possa fare per impedirglielo?

R: Beh ci sono molti buoni libri là fuori che spiegano il contesto e fanno chiarezza sull’argomento, come quello che ho citato di Perkins. Queste persone hanno veramente sicari che vengono pagati per uccidere. Alcuni di loro ricevono i soldi attraverso le banche svizzere. Ma non solo, hanno un sistema capillarizzato in tutto il mondo. Per evitare che esso venga scoperto sono addestrate a fare di tutto. Quando dico di tutto intendo tutto proprio.

D: Attraverso l’informazione si potrebbero sgominare?

R: Sì, bisogna dire la verità. Siamo di fronte a criminali davvero spietati, compresi grandi criminali di guerra. Sono pronti e in grado di uccidere milioni di persone solo per restare al potere e avere il controllo.

D: Può spiegarci dal suo punto di vista, perché i mass media in Occidente se ne stanno più o meno completamente in silenzio per quanto riguarda il gruppo Bilderberg?

R: Perche’ esiste un accordo tra loro e i proprietari dei mezzi di comunicazione. Alle riunioni vengono invitate anche alcune personalità di spicco del mondo dei media, ma viene detto loro di non riferire nulla di ciò che vedono o sentono.

D: Nella struttura del Bilderberg, vi è una cerchia interna che conosce i piani e poi c’è una maggioranza che segue solo gli ordini?

R: Sì. Hai la cerchia interna dedita al satanismo ci sono poi le persone ingenue o meno informate. Alcuni addirittura pensano di fare qualcosa di buono, nella cerchia esterna.

D: Secondo i documenti esposti e le stesse dichiarazioni, il Bilderberg ha deciso nel 1955 di creare l’Unione europea e l’Euro, quindi hanno preso importanti decisioni.

R: Sì e deve sapere che il Bilderberg è stato fondato dal principe Bernardo, ex membro delle SS e del partito nazista lavoro infine anche per la IG Farben, che era una sussidiaria della Cyclone B. L’altro tipo che ha fondato il gruppo era a capo della Occidental Petroleum, che aveva stretti rapporti con i comunisti dell’Unione Sovietica. Lavorarono per entrambe le parti, in realtà, però, queste persone sono fascisti che vogliono controllare tutto e tutti quelli che si frappongono sulla loro strada vengono “rimossi”.

D: Come fanno a mantenere queste operazioni fuori del sistema internazionale Swift?

R: Beh, alcune delle liste Clearstream erano vere in pricipio. Inserirono solo dei nomi falsi per far credere alla gente che l’intero elenco fosse falso. Anche loro fanno degli errori. Il primo elenco era vero e si possono estrapolare un sacco di cose. Vedete, ci sono delle persone in giro che scoprono le irregolarità e poi trasmettono agli altri la verità. Verranno poi ovviamente costituiti disegni di legge che ridurranno al silenzio questo genere di persone. Il miglior modo per fermarli è quello di dire la verità, portando alla luce le loro malefatte. Se non riusciamo a fermarli diventeremo i loro schiavi.

D: Grazie per questa intervista.

Ecco un video dell’intervista a Daniel Estulin, uno degli ultimi scrittori che ne ha parlato:

Immagine anteprima YouTube

Ancora più pauroso è certamente questo sito web (lo so, forse ha bisogno di un web designer) di Tony Gosling, un personaggio fermamente convinto che il gruppo Bilderberg sia molto pericoloso. Nonostante non creda a molte delle cose che il sito dice, ha comunque delle frasi interessanti che fanno riflettere, del tipo “La bibbia è ancora la guida più chiara per capire il casino in cui il mondo si trova”. Personalmente a me Tony Gosling parte un fanatico, un personaggio che mettere tutto sul punto dell’esagerazione.

Cosa bisognerebbe pensare

Purtroppo ci troviamo di fronte a qualcosa che pare più una leggenda da Voyager che una realtà. Bildeberg è certamente un incontro delicato e dal momento che nessuno  ne sa nulla e noi non sappiamo quanto i “testimoni” (come il banchiere svizzero) siano affidabili, non possiamo dire se si tratta di una cospirazione o se si stratta di un incontro serio e volto a risolvere i problemi che affliggono l’umanità. Sicuramente gli argomenti toccati sono delicati, ma non credo che lì dentro gente che ha guadagnato il denaro con merito e grandi imprese industriali prenda decisioni che in teoria dovrebbero essere prese dal popolo. Decisioni che, dalle interviste e dai video possono arrivare persino a far uccidere della gente.

In conclusione prenderei queste teorie della cospirazione con le pinze, sappiamo tutti quante leggende e bufale ci vengono raccontate, e io sono convinto che Bilderberg sia una di queste. Attenzione però, potrebbe essere anche vero il fatto che nel gruppo Bilderberg vengano prese decisioni che migliorano l’economia di tutti i paesi o che risolvono problemi di altri paesi. Ad esempio non vedo che male ci sia ad avere un gruppo economicamente potente che, anche senza il consenso dei cittadini, prenda decisioni in merito al capovolgimento di governi africani o di altri paesi che non aiutano di certo l’economia globale (pensiamo alla storia recente dello Zimbabwe) e che rovinano anche la vita della popolazione di tale paese.

, 892 articoli pubblicati

Fin da quando ho 7 anni sviluppo siti web, amo l'informatica, la fotografia, la scienza e l'economia. Credo che il segreto del successo stia nel fare cose che altri non fanno. Nel 2008 ho fondato Skimbu, a cui ho voluto fin da subito dare una precisa immagine attraverso una grafica semplice, bella e unica e attraverso articoli di qualità e anch'essi unici. Poi son cresciuto, ora mi trovate su tasc.it, per maggiori info visitate il mio sito personale.

Visita il sito web di questo autore

Condividi l'articolo!

  • http://twitter.com/basetta thesparetimetyper

    tanto so che non approverai il commento, ma almeno lo leggerai per approvarlo :-)
    credo che skimbu sia fatto bene ma credo anche dovreste attenervi a temi piu “light” e non parlare di certe cose nel momento in cui davvero non avete le basi per discuterne. l’ultimo paragrafo del “cosa bisognerebbe pensare” è SCONVOLGENTE: spero che tu davvero non creda sia giusto decidere le sorti del mondo “anche senza il consenso dei cittadini,”.
    questo post per me è un GIGANTE SKIMBU FAIL :-)

    • http://www.skimbu.it/ Alberto Ziveri

      Sapevo che quella frase avrebbe provocato dissensi, in quanto sarebbe stata mal interpretata. La frase avrebbe assunto un tono diverso se fosse stata scritta senza “anche senza il consenso dei cittadini”. Quindi sarebbe stata: “Ad esempio non vedo che male ci sia ad avere un gruppo economicamente potente che prenda decisioni in merito al capovolgimento di governi africani o di altri paesi che non aiutano di certo l’economia globale (pensiamo alla storia recente dello Zimbabwe) e che rovinano anche la vita della popolazione di tale paese.”. 

      Io credo che non ci sia frase più giusta.
      Ora ti faccio un paragone, e spero capirai. Tu doni 1000 euro all’Unicef (o qualsiasi altra società) perché sei sicuro che sia un’organizzazione che possa aiutare le famiglie africane in difficoltà (e fa anche altre cose). Dando per scontato che l’Unicef faccia veramente il suo dovere, è come se Bilderberg facesse la stessa cosa, per fini sempre benevoli, ma senza una tua spesa. Nella mia frase parlavamo di governi quindi di qualcosa di più grande ma il concetto è uguale. Se qualcuno fa qualcosa di buono del mondo che interesse hai ad andarci in contrasto? Cioè se Bilderberg, grazie alle sue solide finanze, crede (ed è una cosa che crederemmo anche noi, in quanto evidente) che il governo dello Zimbabwe sia un rischio per l’economia e l’equilibrio mondiale, e vuole riassestare tale stato sempre in modi pacifisti, perché avrebbe bisogno di un voto dei cittadini? È un po’ come aiutare un bambino povero e chiedersi se sia giusto o meno.
      È chiaro che non sappiamo se Bilderberg fa queste cose e con che metodi, ma se veramente fosse un gruppo che cercasse, con tutta la pace possibile, di risolvere dei problemi per l’umanità, perché non dovrebbe farlo, o deve spendere tempo a chiedere il permesso a 6 miliardi di persone?

      È un concetto molto complicato, è ovvio che nessuno vuole la dittatura e nessuno vuole essere governato da Bilderberg o da chissà chi. E poi scusami, come farebbe un gruppo a chiedere il consenso dei cittadini per capovolgere un governo straniero? Inoltre se mai operasse Bilderberg opererebbe attraverso dei corpi speciali di alcuni governi, corpi che sono gestiti dai governi, e i governi da chi sono eletti? dai cittadini! Certo, non so se il giro possa essere questo e non so nemmeno se Bilderberg abbia dei corpi speciali. Dal momento che sto cadendo su un argomento vuoto, non continuo :)

      • http://twitter.com/basetta thesparetimetyper

        alberto, ti fidi troppo dell’umanità.
        chiudiamo qui che tanto abbiamo pensieri diversi e non voglio convincerti a pensare il contrario di quello che credi. cmq, a meno ch etu non abbia MOLTI, ma MOLTI, soldi, ti consiglio di rivedere le tue tesi (per il tuo bene!)

      • http://www.skimbu.it/ Alberto Ziveri

        È un argomento che si è espanso troppo e in cui siamo divagando nel nulla. Buona comunque conversazione  e sei uno dei pochi commentatori rispettosi ;)

    • Lorenzo

      d’accordo mi è caduto molto in basso. menomale puntate alla qualità. negli altri articoli dei tuoi colleghi. proviamo a fare un vota autore come quest e vediamo. stimo l’idea del fondatore a creare skimbu ma un figlio dopo che lo si fa lo si segue e su questo blog gli altri insegnano e tu mi sembra insegni poco.

  • Erika


    Ad esempio non vedo che male ci sia ad avere un gruppo economicamente potente che, anche senza il consenso dei cittadini, prenda decisioni in merito al capovolgimento di governi africani o di altri paesi che non aiutano di certo l’economia globale (pensiamo alla storia recente dello Zimbabwe) e che rovinano anche la vita della popolazione di tale paese.”

    Per quanto tutti noi potendo agiremmo per ribaltare governi che davvero rovinano la popolazione e violano i diritti umani dei suoi cittadini, non è assolutamente giusto che a farlo sia un gruppo che vive nell’ombra. Una delle grandi conquiste dell’uomo è la democrazia e non è di certo sacrificabile per gli interessi economici di pochi, che per altro si nascondono.

    • http://www.skimbu.it/ Alberto Ziveri

      Come ho risposto all’altro commento, è un concetto complicato e andiamo a parlare di qualcosa che non conosciamo. In sintesi, se un gruppo, che esso sia privato o pubblico, faccia qualcosa di benevolo (es banale, salvare un bambino dalla fame. Non credo ci siano persone che possano dire sia sbagliato) allora non credo ci voglia il consenso di nessuno. 

      • Erika

        Il “bene” di qualcuno è un concetto molto ampio. È come se io decidessi il bene per te. Magari avrei ragione, ma non è detto che tu sia d’accordo ed entusiasta della mia ingerenza nella tua vita.

      • http://www.skimbu.it/ Alberto Ziveri

        Ma il bene è evidente se lo applichiamo a casi banali. Stiamo parlando comunque di una cosa che fanno tutt’ora CIA e FBI e altre agenzie mondiali, e non credo lo facciano pubblicamente :) . Poi qui salta fuori un’altro concetto, CIA e FBI sono organi creati e gestiti dai vari governi degli stati uniti, governi eletti dal popolo. E se mai Bilderberg facesse queste cose, non credo abbia dei suoi corpi speciali..
        Ci stiamo addentrando dentro ipotesi che più immaginarie non possono essere XD

    • Lorenzo

      ti stimo

  • Stefano Campagna

    Questi casi sono assai delicati per dare una vera e propria opinione. E’ però giusto sottolineare che se un paese è fondato sul concetto della democrazia mi sembra assurdo che sia presa tale decisione. E’ anche vero dall’altro lato che molte agenzie quali NSA, FBI, CIA dedite alla sicurezza nazionale (in questo caso degli USA) sono al servizio di qualsiasi governo, che sia di destra o di sinistra e le decisioni prese durante lo svolgimento di alcune operazioni non rispecchiano sempre il pensiero del popolo.
    Non conosciamo le intenzioni vere e proprie di questo famigerato gruppo di economisti ma il loro modo di agire non è assolutamente trasparente e questo, per quanto mi riguarda, è scandaloso. Chissà quali mezzi potrebbe adottare per rovesciare un governo, e se fosse sparso del sangue? Talvolta è sempre meglio partire prevenuti e come dico sempre io: spera nel meglio e aspettati il peggio.

    • Lorenzo

      “assai delicati” è vero e proprio per questo si esclude che un membro sconosciuto e nell’ombra come detto da erika sia sbagliato. non si può continuare ad essere sordi e ciechi in questo paese.

  • Lorenzo

    questo articolo è molto opinionistico; in questo blog ci sono molti autori, taluni migliori di altri. questi altri dovrebbero limitarsi alle parti tecniche di un sito web/blog chè è skimbu. la puntata del podcast di cui parli ad inizio articolo è stata la più brutta che abbia ascoltato (di quelle rese note su podcast.skimbu.it) la presenza del fondatore ha provocato timidezza nei confronti degli altri speaker e ha ghiacciato letteralmente l’atmosfera a cui ero abituato, molto più fluida e dinamica come l’ultima grande puntata. sono state fatte delle affermazioni in questo articolo davvero rabbrividenti, ma in che paese viviamo? è democratico? la risposta è si ed il fatto che molti governi ti abbiano abituato ad un panorama poco democratico non basta.

    • http://www.skimbu.it/ Alberto Ziveri

      Ripeto ancora una volta, la mia frase era incentrata su un argomento molto vasto su cui è inutile discutere, se avessi tolto “anche senza il consenso dei cittadini” probabilmente non avrebbe generato tutti questi commenti. È naturale che tutti noi amiamo la democrazia e la libertà e ci hanno insegnato che sono i nostri valori fondamentali. Se non fossi una persona democratica avrei cancellato molti commenti in questo articolo, come fanno altri blog ;)

      Riguardo il paese in cui viviamo.. Lo conosci bene e lo rappresenti bene: il paese della polemica dove si polemizza su ogni frase di qualsiasi persona. Riguardo il podcast, non credo sia vero quello che dici, non c’è stato nessun ghiaccio e nessuna timidezza, semplicemente era il mio primo podcast e non sono bravo a parlare quanto Erika e Pako, che hanno già fatto molti podcast insieme. 

  • http://andreagerm.altervista.org Andrea Germanà

    Interessante articolo, dalle opinioni discutibili… Ma non riesco a capire come mai non ci sia mai stato nessuno che abbia cercato di “ascoltare” le discussioni … Inoltre, è possibile sapere anticipatamente le date ed il luogo di questa riunione massonica ?!?

  • http://twitter.com/Hodraghar Hodraghar

    diciamo che rispondo qui a tutti in modo generale e facciamo prima.
    cominciamo dall’intervista riportata sopra: seriamente, se davvero i membri del buildeberg fossero così potenti non credete che avrebbero già messo a tacere costui?
    2) per quanto l’uomo dia più importanza ai soldi che alla vita davvero credete che sia l’economia a decidere le sorti di un paese? al massimo si può attraversare un periodo di crisi (come ora, ma questo è stato un errore delle banche americane che per spiegare ci metterei ore ed ore).
    3) solitamente chi parla di buildeberg parla di nuovo ordine mondiale, controllo mentale, scie chimiche che come spero sappiate sono solo delle bufale. infatti la paura rende i cittadini più facilmente manovrabili, ma chi sostiene tali teorie fa lo stesso gioco che denunciano! instaurano la paura nella gente atteggiandosi da grandi studiosi così da convincerli che il pericolo sia reale.
    4) dubito che davvero vengano prese delle decisioni così importanti da poter capovolgere la situazione mondiale, e, per rispondere a chi lo chiedeva, si, si può sapere con molto anticipo dove si svolgerà tale riunione e chi parteciperà.
    5) i Rockefeller non sono immortali come nessun’altro uomo, e l’influenza che puoi avere sui tuoi figli sarà comunque minima, quindi, una volta deceduti tutti questi economisti (e sembra non mancare molto vista l’età media) chi governerà il mondo? sarà un posto oscuro e deserto (tra l’altro si dice vogliano sterminare gran parte dell’umanità con i vaccini, ma il numero di abitanti sulla terra cresce ogni giorno) come in matrix? non credo proprio. grazie per l’attenzione.

Seguici per leggere

Prima di vedere il contenuto che stai cercando seguici su Facebook per scoprire sempre grandi articoli riguardanti la tecnologia, la scienza, l'innovazione, la moda e le tendenze. Abbiamo una filosofia unica e giovane, e ci serve il tuo sostegno.

Se non hai Facebook seguici su Twitter!

Non ho Facebook ne Twitter o vi seguo già